Back to the top

IL NUOVO BRANOINCANTATOSU TUTTE LE PIATTAFORMEE GLI STORE DIGITALI

INCANTATO è la prima canzone del nuovo disco di Nularse

Incantato Copertina

“Incantato” è una preghiera per resistere al lato oscuro dell’amore, una ballata elettronica che racconta di una luce tenue che vaga nell’ombra, lottando per non venirne inghiottita.

Incantato è fuori questo venerdì. È la prima canzone del mio nuovo album, e segna l’inizio di una nuova avventura.

A.

Watch Non cambierà

LIVE SHOWS

Bio

Concreto ma onirico, elettronico ma suonato, ritmico ma disteso (Silvia Cerri, Rockit)

Alessandro Donin ha l’animo del chitarrista, ma è innamorato del calore nostalgico della musica elettronica. Nel suo progetto solista Nularse, unisce questi due mondi sonori in un’unica raffinata estetica visiva e musicale. Compone e produce musica nella quale convivono l’energia ritmica dell’elettronica di stampo UK, l’eleganza malinconica delle ballate acustiche, suggestioni esotiche e delicate impressioni oniriche incorniciate da melodie squisitamente pop; il tutto fuso in un’unica palette sonora che forma la sua precisa identità artistica.

Grazie al disco d’esordio, Physical Law (2016), si fa notare dalla critica: viene segnalato da Rockit, Rolling Stone, Soundwall, Il Mucchio Selvaggio, Radio Monte Carlo e molti altri. Calca i palchi di importanti festival come Ypsigrock, Linecheck Milano, Future Vintage, Lago Film Festival, Wandsworth Art Fringe London, Sys Palermo, riscontrando il favore del pubblico.

VIDEO

I Slowly Go (Acoustic)

Unspoken (w/ Gothic)

Wonderful Life

Spinning Top (OST)

Honey

Say Hello

CONTATTI

Il tuo nome

La tua Email

Oggetto

Messaggio

General enquiries:

contact[at]nularse[dot]com

ManagementEdoardo Fracassi (Fresh Yo! Label)

edoardo[dot]fracassi[at]freshyolabel[dot]com

BookingDario Bracaloni (Fresh Yo! Label)

dariobracaloni[at]freshyolabel[dot]com

PressAntonia Peressoni (Sfera Cubica)

antonia[dot]peressoni[at]sferacubica[dot]it

© Nularse & Fresh Yo! Label 2019 - Images By Studio Magma - Artwork by Jonathan Calugi